Donne Leader in Sanità diventa Associazione


Nasce l’associazione Donne Leader in Sanità per promuovere il ruolo della leadership femminile in ambito sanitario.

D-LEADS diventa così un’organizzazione più strutturata, capace di interloquire anche formalmente con le Istituzioni e con tutti gli attori coinvolti o che hanno in comune la stessa missione.

Presidente dell’associazione è Patrizia Ravaioli, Vice Presidente Paola Testori Coggi.

Da network nel 2020 ad associazione nel 2021 il passo è stato naturale per D – LEADS – Donne Leader in Sanità, che si propone di promuovere la leadership femminile nel settore sanitario e di favorire il superamento delle disuguaglianze uomo – donna, in particolare perseguendo la parità di genere, accendendo i riflettori sulle barriere esistenti all’accesso ai più elevati gradi delle carriere e favorendo così la presenza paritaria nelle organizzazioni pubbliche e private, cariche societarie, comitati e task-force.

Dati alla mano, anche in questo ultimo anno così difficile, le donne, pur avendo avuto un ruolo in trincea nella gestione dell’ emergenza sanitaria, sono state quasi totalmente assenti ai vertici delle istituzioni. Nasce da qui l’idea di Donne Leader in Sanità di aggregare persone (donne e uomini) intorno al tema della leadership femminile in sanità, partendo dal “Manifesto per un maggiore equilibrio di genere in sanità” che lo scorso 13 ottobre è stato consegnato al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ne ha riconosciuto l’importanza.

Il Manifesto conta oggi oltre 100 firmatari e continua ad avere nuove adesioni, tra cui persone che occupano o hanno occupato una posizione di alta responsabilità nel contesto sanitario, a testimonianza del fatto che si tratta di un’esigenza molto sentita.

0 visualizzazioni0 commenti